home> scuola dell’infanzia > attività

Educazione
al gesto grafico

La bellezza dell’arte per educare al sentire estetico e alla bellezza.

La produzione artistica coinvolge tutti i sensi del bambino e ne rafforza le competenze cognitive, socio-emozionali e multisensoriali.

Durante la crescita dell’individuo, essa continua ad influenzare lo sviluppo del cervello, le abilità, la creatività e l’autostima, favorendo l’interazione con il mondo esterno e fornendo tutta una serie di abilità che agevolano l’espressione di sé e la comunicazione. I bambini sono portati ad esprimere con immaginazione e creatività le loro emozioni e i loro pensieri: l’arte orienta questa propensione, educa al sentire estetico e alla bellezza.

La scelta dei materiali, di immaginare, di creare sono atteggiamenti che si manifestano nelle prime esperienze artistiche e che possono estendersi e appassionare ad altri apprendimenti. L’incontro dei bambini con l’arte è l’occasione per osservare con occhi diversi il mondo che li circonda. I diversi materiali esplorati con tutti i sensi, le tecniche sperimentate ed esercitate, le osservazioni di quadri e sculture consentono di migliorare la capacità di osservare, di coltivare il piacere della fruizione, oltre che di rafforzare le competenze cognitive e multisensoriali.

Attraverso questo specifico tipo di attività artistica, il bambino, iniziando con semplici e naturali giochi di manualità, raggiunge nell’ultimo anno della scuola dell’infanzia degli importanti obiettivi che sono altresì prerequisiti essenziali per il grafismo alla scuola primaria. Il bambino diventa ancor più competente e sicuro di sé e delle proprie capacità affrontando i nuovi apprendimenti in modo naturale e motivato.

Con le attività di pregrafismo si stimola la specializzazione dell’emisfero sinistro del cervello migliorando la capacità di concentrazione, promuovendo l’autostima e la motivazione.

L’obiettivo generale di questo tipo di attività è quello di far sperimentare al bambino strumenti e modi per produrre segni e tracce diverse, imparando ad orientarsi nello spazio del foglio dopo essersi orientato in attività motorie.

Iscriviti alla nostra Newsletter